Cos’è la “parodontologia”?parodontite1

La Parodontologia cura la struttura anatomica che sostiene il dente, quale il legamento parodontale, la struttura ossea alveolare (dove è collocato il dente), il cemento radicolare ed infine le gengive. L’obbiettivo di questa branca è quello di ricrearele condizioni biologiche e anatomiche della gengiva sana evitando il lento processo di deterioramento della gengiva, causato dal protrarsi di un’infiammazione trascurata, che può causare la perdita dei denti.

Batteri, placca, gengivite.

imagesIn ogni ml di saliva sono contenuti milioni di batteri appartenenti a centinaia di specie batteriche differenti. Con il passare del tempo questi batteri aderiscono dapprima alla superificie dentale e in un secondo tempo si aggregano tra di loro dando origine ad un vero e proprio ecosistema: la placca batterica. Se non rimossa mediante le manovre di spazzolamento quotidiane, la placca funge da serbatoio batterico per insultare la gengiva dando origine all’infiammazione gengivale. Quest’ultima non deve pertanto essere sottovalutata poiché se si protrae nel tempo può dare origine a fenomeni di riassorbimento osseo permanente (la cosiddetta malattia parodontale).

Si parla di gengivite se l’infezione è limitata alla sola gengiva in cui si osserva arrossamento e sanguinamento; se invece l’infezione si estende e distrugge il legamento parodontale e l’osso alveolare si parla di parodontite a cui segue la formazione di tasche parodontali e l’eventuale retrazione delle gengive fino ad arrivare alla progressiva mobilità dei denti.

Riassumendo la malattia parodontale (piorrea) è una malattia dei tessuti di sostegno dei nostri denti e dipende da vari fattori: in primo luogo dalla presenza di placca e tartaro e in secondo luogo da altri fattori quali lo stato di salute generale (es: diabete, Perio-Flow-handpiece_treatment-on-model_right_WITH-MARKING_low-res-e1457350358930immunodeficienze), predisposizione genetica, fumo e stress.

Esistono varie tipologie di malattia parodontale tra cui quella più frequente è la “malattia parodontale cronica dell’adulto”. Purtroppo spesso i pazienti non sono consapevoli di avere questa problematica e ne vengono a conoscenza solo a stato avanzato.

Durante la seduta di igiene orale vengono eseguite una serie di indagini cliniche per la valutazione del rischio di carie e di malattia parodontale (piorrea). E’ una visita fondamentale che permette di fare diagnosi precoce e quindi trattare la patologia parodontale quando non ancora grave.

Inoltre, in presenza di tasche parodontali eseguiamo un trattamento specifico denominato Perio-flow. Tale dispositivo utilizza un getto controllato di aria, acqua ed una sostanza specifica sulla superficie dentale, permettendo la disgregazione batterica in profondità dove l’igiene classica non può arrivare e la decontaminazione e la sanificazione del sito infetto.